HOME / UNITA' A / COMUNITA' TERAPEUTICA PITELLI
VIA TELARO 54, 19137 PITELLI (SP)     TEL 0187.56.06.53     FAX 0187.56.24.23

RESPONSABILE DI STRUTTURA: MICHELA RICCI CEFFINATI     EMAIL m.ceffinati@coopmaris.it



La COMUNITA' TERAPEUTICA RESIDENZIALE di Pitelli a La Spezia, oltre a tradizionali percorsi riabilitativi per utenti tossicodipendenti, e' specializzata anche sulla strutturazione di percorsi di residenzialità breve per persone alcooldipendenti.

ACCOGLIENZA

Il servizio di accoglienza assume una duplice funzione:
da una parte e' una porta aperta alla città della Spezia (a persone in difficoltà, loro familiari o amici, insegnanti o educatori adulti), oltre la quale è possibile trovare personale preparato al quale chiedere informazioni su questioni connesse alle dipendenze e ai servizi cittadini impegnati in tale direzione e dall'altra costruire un rapporto di sostegno su specifiche situazioni di difficoltà chiedendo una consulenza professionale.

L'accoglienza e' la prima fase del percorso terapeutico - riabilitativo, nella quale viene attivato e ipotizzato il futuro progetto personalizzato legato all'inserimento in una delle due comunità residenziali gestite dalla Cooperativa.

La gestione dell'intero servizio di accoglienza è seguita da una equipe composta da professionalità ed esperienze differenti:

  • - 5 educatrici professionali
  • - 1 psicologa
  • - 1 responsabile di comunità terapeutica - educativa

  • L' equipe, in funzione del tipo di oggetto di lavoro, ha assunto la seguente organizzazione:

  • - per la gestione dell'area informativo - consulenziale si è costituito uno staff composto dall'educatrice professionale e dalle psicologhe
  • - per il percorso di progettazione terapeutica - educativa si è costituito un coordinamento che prevede l'impegno e la presenza, in fasi differenti, di tutte le figure presenti nell'équipe dell'accoglienza

  • PROCEDURA DI ACCOGLIENZA

    La procedura di accoglienza prevede un numero di colloqui che può variare in relazioni alle problematiche del soggetto, alle comunicazioni del SerT e disponibilità della struttura comunitaria.
    I colloqui sono mirati a una prima conoscenza del soggetto richiedente, alla raccolta dati, alla compilazione scheda personale e alla valutazione dell'aspetto motivazionale.
    Durante i colloqui, inoltre, si forniscono informazioni relativamente al contesto comunitario, il regolamento interno e il tipo di vita nell'ambiente interno.
    Solo al termine della fase di colloqui si elabora, congiuntamente col Ser.T. una prima ipotesi del progetto personale e la contrattazione e avvio del percorso della presa in carico.

    REGOLE DI ACCOGLIENZA PER PERSONE IN DISINTOSSICAZIONE

    Ogni richiedente può essere ammesso in comunità anche se assume terapia metadonica in accordo col Ser.T., col quale durante il percorso si programma eventuale scalaggio e durata.

    COMUNITA' TERAPEUTICA PITELLI
    COMUNITA' TERAPEUTICA ISOLA DEL CANTONE
    APPARTAMENTI PROTETTI
    PROGETTI TERAPEUTICI
    PROGETTI DI PREVENZIONE E FORMAZIONE
    INSERIMENTI LAVORATIVI E INSERIMENTI SCOLASTICI
    UNITA' DI STRADA
    POLO DI EMERGENZA PER PROFUGHI STRANIERI

    CONTATTI

    MA.RIS.
    COOPERATIVA SOCIALE

    SEDE LEGALE
    Via Bolano 16
    19037 Santo Stefano di Magra (SP)
    TEL 0187.20.784 - FAX 0187.25.66.19
    EMAIL spezia@coopmaris.it
    PEC coopmaris@pec.it

    SEDE AMMINISTRATIVA
    Calata Gadda 200Y
    16128 Genova (GE)
    TEL 010.24.75.182 - FAX 010.25.17.041
    EMAIL genova@coopmaris.it

    MA.RIS. su FACEBOOK

    Certificazioni
    Torna su